Collatio 31-7-2019

Giovanni 4,43-54

Trascorsi due giorni, partì di là per la Galilea. Gesù stesso infatti aveva dichiarato che un profeta non riceve onore nella propria patria. Quando dunque giunse in Galilea, i Galilei lo accolsero, perché avevano visto tutto quello che aveva fatto a Gerusalemme, durante la festa; anch’essi infatti erano andati alla festa.

Continua a leggere

Collatio 29-7-2019

Giovanni 4,27-38

In quel momento giunsero i suoi discepoli e si meravigliavano che parlasse con una donna. Nessuno tuttavia disse: «Che cosa cerchi?», o: «Di che cosa parli con lei?». La donna intanto lasciò la sua anfora, andò in città e disse alla gente: «Venite a vedere un uomo che mi ha detto tutto quello che ho fatto. Che sia lui il Cristo?». Uscirono dalla città e andavano da lui.

Continua a leggere

La Tredicesima Porta

La legge di libertà

di Suor Maria Chiara (dal Resto del Carlino)

Auguriamoci che questo caldo, stordendoci, favorisca il rientrare in noi stessi e la riflessione profonda per reimparare ad abitare pienamente il nostro corpo, e così saper far fronte al clima comunicativo menzognero e violento in cui siamo immersi e da cui siamo sballottati, per tornare ad essere pienamente spirito e carne!

Continua a leggere

Collatio 27-7-2019

Giovanni 4,16-26

Le dice: «Va’ a chiamare tuo marito e ritorna qui». Gli risponde la donna: «Io non ho marito». Le dice Gesù: «Hai detto bene: “Io non ho marito”. Infatti hai avuto cinque mariti e quello che hai ora non è tuo marito; in questo hai detto il vero». Gli replica la donna: «Signore, vedo che tu sei un profeta! I nostri padri hanno adorato su questo monte; voi invece dite che è a Gerusalemme il luogo in cui bisogna adorare».

Continua a leggere